Cos’è l’alluce valgo e come curarlo

Cos'è l'alluce valgo e come curarlo

Da sempre numerose donne e anche alcuni uomini soffrono di alluce valgo.

Molti nutrono dubbi e domande, riguardo questo argomento, che spesso non trovano risposte sufficientemente esaustive.

Insieme proviamo a vedere quali sono le domande principali riguardo l’alluce valgo e cerchiamo insieme di fornire una riposta definitiva.

éer ulteriori domande o curiosità puoi visitare il sito Alluce Valgo Info.

Che cos’è l’alluce valgo

L’alluce valgo è una patologia molto diffusa che riguarda il piede.

È una deviazione dell’alluce, la cui struttura ossea subisce una progressiva deviazione laterale e ciò determina una fastidiosa e antiestetica fuoriuscita dell’osso nella parte laterale del piede.

La sporgenza dell’osso che inevitabilmente si crea, genera una collisione con la stragrande maggioranza delle calzature.

Inoltre se la pelle in quel punto subisce un continuo sfregamento si generano borsiti molto fastidiose.

Cosa causa l’alluce valgo

Le cause che portano all’insorgenza dell’alluce valgo possono essere divise in due macro-categorie.

Se siamo in presenza di un alluce valgo primitivo, allora le cause sono quasi esclusivamente genetiche e costituzionali.

E’ detto primitivo o idiopatico perché non sussistono altre cause che possano spiegarne l’insorgenza.

Se si tratta viceversa di alluce valgo secondario, allora si parla di cause acquisite.

Infatti in questo caso la patologia può essere determinata da malattia autoimmunitarie, degenerative o anche da una scorretta postura del retro-piede.

Infatti in caso di cause post-traumatiche o causate da un calcagno valgo, l’alluce tende ad acquisire questa conformazione e a deviare il suo asse.

Molti ritengono erroneamente che la scelta di calzature scomode o con tacchi troppo alti possa essere causa di insorgenza di alluce valgo.

In realtà ad oggi non è possibile stabilire un nesso causale tra i due fenomeni.

Occorre specificare che la scelta di calzature non particolarmente comode può aggravare, infiammare o arrossare la zona dell’alluce valgo.

Quali sono i sintomi

Oltre alla visibilità estetica dell’alluce valgo, questa patologia presenta una serie di sintomi che possono preannunciarne la comparsa.

Innanzitutto il dolore in corrispondenza della zona interessata, può essere un campanello d’allarme della presenza di un’infiammazione.

Successivamente l’alluce inizia a deviare il suo asse verso l’esterno del piede e progressivamente inclina anche le dita accanto.

In questi casi si parla di andamento a martello delle dita del piede che progressivamente si allineano all’inclinazione dell’alluce valgo.

Come diagnosticarlo

Per ottenere una diagnosi precisa di questa patologia ci si deve recare da un ortopedico.

Egli infatti in seguito a una visita specialistica a cui possono fare seguito attente analisi, procede a diagnosticare la presenza di un alluce valgo.

Le analisi a cui sarà necessario sottoporsi possono essere di vario tipo, TAC, risonanza magnetica o anche una semplice radiografia.

Queste analisi sono necessarie alla diagnosi della patologia, ma risultano anche propedeutiche alla scelta del trattamento da seguire.

Rimedi

Esistono due tipi di trattamenti a cui ci si può sottoporre in caso di alluce valgo, trattamenti di tipo conservativo o di tipo chirurgico.

I trattamenti conservativi prevedono l’attuazione di una serie di accorgimenti che possono alleviare la patologia.

Evitare di stare tanto tempo in piedi, indossare calzature adatte, sottoporsi a trattamenti fisioterapici e assumere farmaci per il dolore, sono tutti rimedi per arrestare il decorso della patologia.

In alternativa è possibile ricorrere al trattamento chirurgico, in questo caso viene impiegata una nuova tecnica percutanea che permette la correzione del valgismo.

La strada del trattamento chirurgico deve essere presa in considerazione in caso di gravi danni causati dalla patologia.

Potrebbero interessarti anche...